Un Ronde Pomarance 2012 da incorniciare per la Proracing

Ricca M. 28 Novembre 2012 Commenti disabilitati su Un Ronde Pomarance 2012 da incorniciare per la Proracing
Un Ronde Pomarance 2012 da incorniciare per la Proracing

Ci sono gare in cui un piazzamento sa di sconfitta, questo non è il caso del Ronde Pomarance 2012, dove la maggior parte degli equipaggi iscritti dalla Proracing ha dato il massimo ottenendo ottimi risultati che hanno permesso alla squadra di vincere il trofeo di 3° classificato tra le scuderie (ben 8 quelle classificate e molte di più quelle iscritte).

Tra le prestazioni dei singoli, spicca quella di Franco Borgogno e Valeriano Candido: per la prima volta in Toscana, il forte duo proveniente dall’estremità occidentale della Liguria ha confermato quanto di buono si era visto sulle strade del Sanremo 2011 e 2012, sorprendendo i vari specialisti di zona. Al volante della Renault Clio s1600 di AutoVa gestita per questa apparizione dal team GRT di Livorno, il “Borg” ha staccato tempi da assoluta su tutti i 4 passaggi della PS terminando 5° assoluto e 2° di classe e di gruppo, portando dunque a casa ben 3 trofei. La cronaca di gara parla di una condotta tutto sommato prudente e rivolta ad apprendere il non facile mezzo: la presenza di una assistenza prima di ogni prova ha permesso di effettuare alcune modifiche alla vettura che, nel 4° passaggio, hanno permesso di staccare il miglior tempo di giornata tra le vetture di pari categoria.
Fa piacere che a precederlo sia stato l’equipaggio Tucci-Micalizzi (Jolly Racing): alla guida il nipote di “Leo” che proprio con Micalizzi ha scritto pagine importanti del rallysmo toscano, anche per la Proracing.

Morelli-Simi, al volante della loro Renault Clio N3 sono saliti sul podio della non facile classe piazzandosi anche in 29° posizione assoluta: ancora una soddisfazione per il gruppo della Mecauto, i preparatori di Le Badie, che per contro hanno visto il ritiro di Barlettani-Sandri (Fiat 500).

Ottima gara, finalmente esente da sfortuna, per Laudicina-Pinna, che stanno portando la inusuale Seat Ibiza Cupra by GRT ad essere il riferimento della classe FN3 in Toscana. Secondo posto di classe nonostante una “girata” nella prima prova e ottimi tempi per tutta la giornata: 35° piazza assoluta per loro.
Gara rocambolesca invece per Roberto Volpi e Alessandro Raugi, presenza fissa della classe R2B con la impeccabile Citroen C2 Max by GRT: usciti di strada nel corso della prima prova, con conseguente foratura e perdita di quasi un minuto, hanno saputo risalire dalla 92° posizione fino alla 39°, conquistando anche loro una coppa: il 3° posto di classe.
Chiudono la pattuglia Stefanini-Ambrogi al volante di una Peugeot 205 FA7 ultimata la notte prima della gara, proprio come un tempo… aiutati dal numeroso personale della scuderia presente sul campo, sono riusciti a risolvere alcuni problemi “di gioventù” del mezzo e sono arrivati alla fine senza problemi.

All’arrivo la soddisfazione era tangibile sui volti di tutti: questa è una gara in cui ognuno ha dato il massimo e ottenuto quanto meritato: certo, arrivare primi è sempre meglio, ma tutti i piazzati della scuderia sanno che il gradino del podio più alto è alla portata.

Il rally è stato vinto dal locale Senigagliesi con Morganti alle note, favorito d’obbligo, che ha dominato tutte le prove con un mezzo decisamente all’altezza della situazione, la Peugeot 207 s2000.

Borgogno-Candido in azione al Pomarance 2012

Borgogno-Candido in azione al Pomarance 2012

I commenti sono chiusi per questo articolo